Quando cambiare il materasso e quale materasso scegliere

Quando cambiare il materasso e quale materasso scegliere

Il materasso va cambiato generalmente ogni 10 anni per motivi igienici e strutturali, specie se costituito da fibre come lana, cotone e lattice. L’igiene di un materasso viene meno con il trascorre del tempo perché ogni notte il nostro corpo espelle sudore e umori corporali che vengono trattenuti da esso, cellule morte delle pelle o forfora che si depositano sul materasso e in parte vengono assorbite. Inoltre anche la polvere di casa viene immagazzinata nel materasso, polvere che è composta in maggior parte da particelle organiche, “cibo” ideale per gli acari.

Il materasso in memory foam risulta essere qualitativamente il migliore sul mercato e soprattutto quello che ha una durata di vita maggiore.

La particolare longevità del materasso in memory sta nella sua natura. E’ costituito prevalentemente da poliuretano, un materiale sintetico privo di qualsiasi allergene. Per questo motivo, i materassi  memory foam sono meno soggetti a muffe e funghi rispetto a quelli in lattice o in lana e quindi garantiscono un’igiene migliore, senza bisogno di un’eccessiva manutenzione.
Il fatto di essere traspiranti e completamente sfoderabili, fa del materasso memory  il supporto ideale per la salute e l’igiene di tutti, in particolare per i soggetti che soffrono di riniti allergiche, irritazioni agli occhi e asma.

IL RIVESTIMENTO PER IL TUO MATERASSO: TESSUTI E CARATTERISTICHE

Quasi tutti i materassi hanno la possibilità di essere sfoderati. I rivestimenti hanno caratteristiche tecniche di ultima generazione che ci garantiscono un riposo confortevole, termoregolato e protetto da batteri e allergie.

Fascia traspirante questa parte copre tutto il perimetro del materasso, e fa da filtro tra la struttura interna ed esterna del materasso. Sfruttando l’effetto fisarmonica creato dai movimenti del corpo, garantisce un ricambio d’aria continuo, riducendo al minimo l’umidità.

Molti dei nostri rivestimenti per materassi sono fatti con tessuti “intelligenti”, naturali o protettivi.

  • termo 3d bordato il  tessuto termoregolatore è studiato per termoregolarizzare  la temperatura corporea , eliminando sensazioni di caldo e freddo durante il riposo.
  • Silver: è  un tessuto realizzato con fibre d’argento, un sistema schermante antistatico, che serve a ridurre le cariche elettrostatiche che il nostro corpo – a contatto con apparecchi elettronici − accumula durante il giorno.
  • Aloe vera Il trattamento del tessuto consiste nell’applicazione di milioni di micro-capsule contenenti gel di Aloe Vera.
    Le microcapsule a contatto con il corpo o con un semplice movimento rilasciano le sostanze benefiche in esso contenute che vengono assorbite dal corpo. Rivitalizzante e antistress, sensazione idratante e di confort.
  •  memory gel advanced ice assicura una piacevole sensazione di fresco

la nostra proposta per questa primavera 2018

 

FOUR SEASON MEMORY  è un materasso di nuova generazione, pensato per soddisfare le esigenze dell’equilibrio termico del nostro corpo.

Grazie alle nuove schiume poliuretaniche ADVANCED ICE assicurano una durevole e piacevole sensazione di fresco, mentre il lato invernale THERMO MEMORY garantisce  la giusta temperatura ache nelle sere più fredde.

 

Una buona aerazione anche nella stanza da letto è fondamentale: per impedire la proliferazione degli acari della polvere abbiamo più volte consigliato di aprire la finestra della camera da letto ogni mattina, aspettando almeno mezz’ora prima di rifare il letto.

 

VINTAGE la giusta combinazione fra vecchio e nuovo!

VINTAGE la giusta combinazione fra vecchio e nuovo!

Le cucine che nello stile si rifanno al passato hanno un indiscutibile fascino, inalterato nonostante il variare delle mode. Il sofisticato gusto di ” vintage”,
che si ispira  alle cucine di inizio Novecento la trasforma nel cuore pulsante della casa pervaso da un’atmosfera accogliente, ma dotata di ogni pratica funzionalità
grazie alla possibilità di puntare su materiali innovativi e “tecnici”.

Alcuni esempi

Telaio in primo piano e massima ergonomia e gli angoli si accendono di di una nuova luminosita’.

I nuovi meccanismi permettono di raggiungere i ripiani più alti dei pensili.

In Vintage vi e’ una forte presenza degli elettrodomestici a vista.Cappe particolarmente grandi con tubi a vista che ci rimandano alla cucina della nonna; Il frigorifero inserito nella vecchia ghiacciaia.. tutto concorre a creare l’atmosfera di una volta.

Gestire bene lo spazio consente di organizzare al meglio la cucina, accorrono in aiuto nuovi cestelli estraibili dalle basi ad angolo.

Vintage fa riemergere materiali come il metallo, che ben si intreccia al gusto industrial, e il legno che, per eccellenza, rappresenta calore, vita e solidità.

La finitura del legno più “in”  è chiara, slavata e apparentemente non trattata. Associata a piani scuri valorizza ulteriormente le venature del legno.

Immagini Ar-tre Italia.

Verde. Quest’anno sarà l’anno del verde.. precisamente del Greenery

Greenery è una tonalità verde-gialla, fresca e frizzante che rievoca i primi giorni di primavera. Secondo Leatrice Eiseman, executive director del Pantone Color Institute, il colore ci regala “quel senso di rassicurazione a cui aneliamo in un contesto sociale e politico così complesso.

Più le persone si sentono schiacciate dalla vita moderna, più forte è il loro desiderio innato di immergersi nella bellezza fisica e nell’armonia intrinseca della natura.
La casa si apre ai colori  che ricordano la natura, i germogli, la polpa dell’avocado. Perfette per accogliere la primavera.


 

 Qualche esempio?

Se non ve la sentite di dipingere le pareti di verde, potete optare per mobili e complementi, piccoli accenti audaci  su tessuti che illuminano il vostro soggiorno.

 

Il colore verde è riposante per gli occhi, rilassante,  aiuta ad alleviare il nervosismo e l’ansia…. rallegrato dal rosa… accento audace.

Alcuni dicono che il blu e il verde non dovrebbero mai essere visti ma funziona straordinariamente bene qui. Il trucco è quello di scegliere due colori che imitano la natura. L’effetto complessivo è vivace e un po’ eccentrico, ma sofisticato e rilassante.

Ideale per cucine contemporanee in cui è necessario un colpo di colore, sembra raffinato e moderno, senza essere opprimente.

Un’altra  novità da copiare la carta da parati floreale. Blu, verde chiaro e giallo… l’essenza stessa della natura.

fonte immagini idealhome.co.uk